Perchè serve un blog per vendere di piu’?

Esatto: un blog per vendere di più, meglio e con margini più alti; il blog serve per agevolare il tuo processo di vendita, facendoti diventare lo specialista nel tuo settore agli occhi dei tuoi potenziali clienti. Ma non serve solo a questo; avremo modo di parlarne in modo molto approfondito se avrai voglia di seguirci.

Perchè questo nome strano? E’ messo a caso? Cosa rappresenta?

Immagino che queste siano le prime cose che ti sono passate per la testa nel vedere questo logo.

Blog Invasion è un nome che rappresenta lo spirito con il quale noi trattiamo l’argomento blog nel nostro gruppo, il gruppo di Venditore Vincente, nel quale mi auguro che tu ti possa trovare bene. L’invasione di blog è veramente quello che sta succedendo in questi ultimi 2 anni in internet. Non è un caso in quanto, a forza di parlarne, molte persone e anche molte aziende si stanno rendendo conto di quanto potente sia il blog come strumento di Marketing.

Inizialmente, diversi anni fa, il blog era nato come una specie di diario online all’interno del quale le persone raccontavano le loro esperienze oppure scrivevano le opinioni più disparate. Tuttavia, con il passare degli annil questo strumento ha avuto un’evoluzione incredibile ed è diventato un vero e proprio mezzo per fare affari!

…Non a caso, con il passare del tempo, è anche nata l’espressione “blogging business”, per indicare il fatto che con un blog è possibile procacciarci nuovi clienti e soprattutto guadagnare (ovviamente se utilizzato nella maniera corretta). Se vuoi approfondire questo argomento, allora dai un’occhiata a questo articolo.

C’è solo un problema: purtroppo di persone che sono in grado di spiegarti come REALMENTE si deve utilizzare un blog per vendere in Italia non ce ne sono molte. Inoltre, il consiglio che ti do è molto molto semplice: prendi sempre spunto da persone o aziende che stanno ottenendo grandi risultati con i propri blog. Come nel caso del blog di Frank Merenda, l’imprenditore che ha creato Venditore Vincente, il primo sistema di vendita professionale.

Frank Merenda è riuscito con la potenza del blog a creare il corso dal vivo più potente, caro ed esclusivo che esiste attualmente in Italia, non solo nel settore vendita ma in generale. Tutto questo è stato possibile grazie all’utilizzo del blog come arma di partenza. TUTTO da zero. Dal nulla.

Ora ti dico subito cosa NON è questo blog, così possiamo stabilire subito una linea comune:

  • Non è un blog tecnico, dove troverai delle lezioni di “codici html”, Javascritp o quant’altro.
  • Non è un blog che parla di e-commerce come lo intendi tu, quindi qui non troverai gli strumenti per vendere prodotti al pubblico
  • Non è un blog creato da “tecnici programmatori” che scrivono con termini incomprensibili al 97% delle persone
  • Non è un blog nato perchè non sappiamo cosa fare.

Quindi…la domanda che ti starà per venire sarà più o meno la seguente:

Si può sapere allora di che parli in questo Blog???

Ecco la mia risposta, semplice ma molto decisa:

Questo blog fa per te se sei una persona che ha la voglia di imparare ad utilizzare un blog come arma POTENTISSIMA per poter cambiare radicalmente il tuo modo di vendere; che sia vendere online, vendere nella tua azienda, vendere dai tuoi clienti non importa; se avrai voglia di seguirci e leggerci nel tempo, ti renderai conto di quanto poco peso hanno le cose “tecniche” che ruotano intorno ad un blog e di quanto invece siano fondamentali alcuni principi assolutamente sottovalutati dal 99% delle persone/Aziende che ne aprono uno.

Purtroppo oggi le persone sono convinte che per far funzionare un blog per vendere siano necessarie delle competenze tecniche elevatissime. Questa è una grandissima balla.

 

Certo, sia chiaro: servono competenze per fare in modo che un blog abbia un setting perfetto, questo non lo metto in dubbio. Quello che mi dispiace, è che molte persone non aprono un blog perchè sono convinte che i “tecnicismi” che ci stanno dietro siano di una difficoltà insuperabile.

L’esperienza di questi anni mi ha fatto capire una cosa fondamentale e non ti nascondo che ci ho messo molto tempo (troppo) per capire realmente questo concetto: le difficoltà tecniche, a patto che tu ne abbia, possono essere SEMPRE superate pagando una persona che possa risolvertele al volo. Non esiste nessun problema tecnico insormontabile che non sia risolvibile con qualche ora di lavoro di un tecnico specializzato; questo te lo posso assicurare.

Quello che invece le persone stentano a capire è che quello che fa funzionare un blog, e quindi quello che ti può aiutare nel tuo tentativo di prendere visibilità online, è COME lo utilizzi, come lo progetti, come inserisci i contenuti e molte altre cose alle quali le persone non pensano.

Se avrai modo di seguire questo blog, potrai renderti conto di quante strategie possono essere adottate per creare dal nulla una VERA ARMA PER VENDERE.

So che questo approccio ti sembrerà molto strano e molto “controtendenza” rispetto a quello che sei abituato a leggere su internet; se avrai la voglia di leggere con attenzione gli articoli che troverai da qui in avanti sono sicuro che quelle che ora ti sembrano delle ombre sfuocate diventeranno presto delle figure perfettamente nitide e luminose.

Frank Merenda ha preparato un lungo video dove ti spiega personalmente tutti i retroscena del successo dei suoi blog; clicca sul link qui sotto, inserisci la mail e ascolta con attenzione quello che ti dirà:

http://www.blogvendita.com

Benvenuto nel mondo di “Blog Invasion” e resta connesso, imparerai a realizzare un blog per vendere di piu qualsiasi sia la tua attività.

 

Alessandro

Facebooktwittergoogle_plusmailby feather

23 pensieri su “Perchè serve un blog per vendere di piu’?

  1. wow! sto scrivendo il commento prima ancora di aver cominciato a leggere GLI articoli. Quando ne ho visti quattro … un altro wow. Questo commento è per chi non conosce Frank o magari lo conosce troppo poco per rendersi conto di che cosa sono i suoi articoli, anche se non si è venditori nel senso stretto della parola. PRATICA ALLO STATO PURO, VERITA’ SCOMODE , SOLUZIONI AI PROBLEMI “VENDITA” IRRISOLTI DA 20 ANNI (almeno x me)…..ora abbasso la tv, preparo caffè e mi immergo, — è come per i golosi di nutella = un barattolo nuovo appena aperto e tu stai prendendo il cucchiaio dal cassetto…SONO PRONTA A TUFFARMI – CHE SERATA – allora siamo d’accordo niente più “complimenti”, va beh il grazie è doveroso, è buona educazione – ma sopratutto COMMENTI DÌ QUALITA’ (questo è il mio intento, datemi tempo, diventerò molto brava). Ciao – Isabella – Trevi – Venditrice di etichette “da vino e olio”. — (andata via la connessione – rimando per sicurezza).

    • Ciao Isabella. Grazie per il tuo interessamento…spero che queste “riflessioni” scritte ti possano aiutare come stanno aiutando me e altre persone ad “alzare l’asticella” in Azienda….;)
      Buona Lettura

  2. Da poco seguo Frank,mi affascina il suo modo di comunicare ,continuerò a leggere, spero di creare il mio Blog quanto prima,grazie x i preziosi consigli.

  3. Io adoro la blogosfera e ho un blog per la mia passione principale. Mi è sempre piaciuto scrivere. E sapere che tramite questo si possono aumentare le vendite…è meraviglioso.
    Grazie!

  4. Non è completamente la verità quello che c’è scritto!
    Ora non so se Alessandro Vignolo o Frank vogliano

    approvare il mio commento ma dico com’è la realtà.
    Giustamente Frank dal suo punto di vista dice:

    “Il blog serve per diventare un punto di riferimento ecc..”

    Si ma “dimentica” un particolare. Lui era GIA’ un
    elemento di successo PRIMA di fare un blog.

    Infatti nel suo video dice spesso , che lui ha iniziato
    a scrivere nel suo blog , delle cose che secondo lui
    sulla vendita in Italia non funzionavano.

    In quanto “direttore” vendite e compagnia bella.
    A partire dalla “vendita con la pnl” ecc…

    NON STO A SINDACARE SU QUESTO.

    Quindi si può “dire” che lui lo ha fatto quasi
    come se lo facesse a “tempo perso”. E la
    gente gli ha chiesto addirittura di fare i corsi ecc..

    => Sempre secondo la sua teoria

    Quindi ha anche una bella DOSE di esperienza alle
    spalle.

    Non è un povero cristo che parte da 0 con un blog.

    Che non saprebbe nemmeno cosa dire. Ha avuto
    modo di formarsi in America nei tempi immemori.

    Cosa che OGGI per la stragrandissima maggioranza
    delle persone è IMPOSSIBILE.

    Perchè dice:

    “io a 19 anni mi mantenevo da solo come venditore”
    e la SERA davo via le pizze ecc..

    PECCATO che tu a 19 anni (Siamo nel 1996)
    NON c’erano le tasse di oggi. Non c’era tutta
    questa CONCORRENZA SPIETATA di oggi.

    Non dico che non sia in gamba.

    Però aveva anche le possibilità per poter partire.

    Farei una prova ora. Si togliesse TUTTO ma dico TUTTO
    E riparta da zero. Quindi con mille problemi inerenti

    a burocrazia , lavoro ecc..

    Se dovessere RIEMERGERE come oggi. Allora sarebbe
    veramente un campione del mondo.

    Anche quei pochi che emergono sul BLOG (dei suoi studenti)
    Semplicemente perchè gli fa pubblicità.

    Perchè AVERE un testimonal come Merenda OGGI , è chiaro
    che agli occhi dei potenziali clienti RISULTA un corso valido.

    Di qualunque cosa.

    • Ciao Lorenzo, scusa ma non ho visto il tuo commento in attesa, ma lo approvo ora.
      Nessun problema ad approvarlo, e ti rispondo solo con una riflessione. Non so da quanto tempo segui Frank, se hai seguito e partecipato a qualcuno dei suoi corsi. Non so nulla; quello che posso dirti è che (e quelli che lo seguono da molto lo sanno tutti perchè ne sono la prova vivente) che Venditore Vincente™ (parlo del corso dal vivo) è nato partendo da ZERO SOLO COL BLOG SENZA INVESTIRE 1 € IN PUBBLICITA’.
      Si, e ci sono decine di persone che te lo possono confermare (quelli della prima edizione): Frank ha riempito una sala a costi incredibili per una “prima” solo ed esclusivamente facendo leva sui contenuti del suo Blog.
      Con il suo blog è diventato un punto di riferimento e ha potuto fare la prima edizione del corso Venditore Vincente™ a COSTO ZERO.
      Il bello che non è un’opinione, è storia che, ripeto, è confermata da ognuno dei suoi primi 80 studenti.
      Buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.